Come fare una campagna elettorale comunale

come fare una campagna elettorale comunale

Se stai cercando delle indicazioni su come fare una campagna elettorale comunale per riuscire a vincere le elezioni, allora leggi fino in fondo questo articolo.

Qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere? Qual è la carica che vuoi occupare?

  • Consigliere Comunale?
  • Assessore? (parti, comunque, come candidato al consiglio comunale).
  • Sindaco?

A livello di princìpi, il percorso è lo stesso.

Cambia, invece, a livello strategico e per quel che riguarda la libertà di azione in relazione all’importanza della carica che andrai potenzialmente a ricoprire.

Ora vediamo il perché.

Leggi tuttoCome fare una campagna elettorale comunale

Ogni campagna elettorale è bella al candidato suo!

megafono campagna elettoraleSe siete, come dovreste, ormai degli habitué di ‘Posizionamento Politico’, probabilmente avrete colto che, al netto di alcuni concetti base sulla metodologia, poi ci sono delle specificità, delle peculiarità, che in una campagna elettorale variano a seconda del profilo del candidato, del partito cui aderisce, della coalizione di cui fa parte, dell’area politica nella quale è identificabile.

Ecco spiegato, dunque, perché ad esempio – prendendo come punti di riferimento soltanto i leader – c’è chi è più attivo sui social media rispetto ad altri e, all’interno di questo discorso, come mai abbiamo capi partito che prediligono Facebook e altri Twitter.

La piattaforma di Mark Zuckerberg, ad esempio, è sicuramente la preferita dei ‘ceti popolari’, per cui è normale che sia sfruttata soprattutto da chi ritiene di pescare o di poter pescare a mani basse da quel bacino, come Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Luigi Di Maio. 

Leggi tuttoOgni campagna elettorale è bella al candidato suo!

Elezioni anticipate : gli scenari per le elezioni politiche nel 2017

elezioni anticipate 2017

Il grido “elezioni anticipate” si è levato da più parti all’indomani del referendum costituzionale del 4 Dicembre, che ha visto prevalere nettamente il fronte del NO.

A gridarlo sono stati soprattutto i leader e i soggetti politici azionisti del fronte del NO alla riforma : Beppe Grillo, Matteo Salvini, Giorgia Meloni e altri con minor seguito.

Ne manca uno all’appello, vero? Eh si, manca Silvio Berlusconi.

Berlusconi ha detto si ad elezioni anticipate, ma solo dopo aver fatto una nuova la legge elettorale.

Ecco le sue parole, ripetute più volte negli ultimi giorni.

A tale governo noi non potevamo partecipare né collaborare: siamo invece molto interessati a collaborare a una nuova stagione di riforme costituzionali vere e – nell’immediato – a una riforma della legge elettorale che consenta agli italiani di votare il più presto possibile, con nuove regole che garantiscano un’effettiva corrispondenza fra maggioranza parlamentare e di governo e maggioranza degli elettori.

In realtà Berlusconi non ha nessun interesse a votare subito e ad andare a elezioni anticipate perché la sua creatura, Forza Italia, è allo sbando e non è nelle condizioni di poter competere per la leadership del centrodestra.

Oltretutto, nel partito non c’è un leader che possa prendere il posto di Berlusconi (ma nemmeno lui lo vuole).

I suoi alleati chiedono le primarie, che lui vede come fumo negli occhi, e piuttosto che cedere lo scettro è disponibile a nuovi accordi col PD di Renzi.

Diciamola tutta : Berlusconi non si strapperebbe certo i capelli (è un modo di dire) se anche si andasse a scadenza naturale della legislatura nel 2018. Lui spera di essere riabilitato politicamente per potersi ricandidare.

Dopo la condanna che lo ha messo fuori gioco Berlusconi, a partire dal 9 marzo 2018, potrà chiedere di essere riabilitato, visto che il giudice di Sorveglianza di Milano gli ha concesso la liberazione anticipata.

L’articolo 179 del codice penale dice che trascorsi tre anni il condannato può chiedere la riabilitazione. Una sentenza, in questo senso, restituirebbe al leader di Forza Italia quella candidabilità scippatagli dalle legge.

Ecco spiegato perché…

Leggi tuttoElezioni anticipate : gli scenari per le elezioni politiche nel 2017